4 migliori Home Theatre qualità prezzo – Home cinema quale scegliere


  • Condividi
  • Condividi

  HOME THEATER PER FASCIA DI PREZZO

250 € (5.1 monomarca)
Con questa cifra non è possibile avere qualità perché i soldi sono effettivamente pochini, ma se non vi interessa o non capite la differenza tra un impianto valido da uno quasi valido, potreste acquistare da trovaprezzi un Yamaha yht-196, o un Sony BDV-N 590, ovvero un 5.1 completo di sintoamplificatore e 6 altoparlanti. Basta cercare su trovaprezzi ad esempio “Sony 5.1″, semplice.

-

350 € (5.1 monomarca)
Qualità minima di partenza MONOMARCA con 350€ ben spesi
Vai su www.trovaprezzi.it/prezzi_home-theater.aspx ovvero il sito di comparazione prezzi alla categoria “Home thater” e scrivi senza virgolette “sintoamplificatore onkyo”. Porti a casa un sistema audio fatto di una sola marca, Sintoamplificatore + Diffusori 5.1 .

-

400€ ben  spesi ?
SOUNDBAR o 2.1

Lasciate perdere l’home theatre, se avete pochi soldi non comprate un 5.1, meglio un 2.0 (due casse senza sub o meglio con sub ovvero 2.1) oppure una soundbar. Io prenderei o un 2.1 BOSE, oppure una soundbar Yamaha + sub. Cercate su trovaprezzi.

-

 

400 € Solo diffusori _ Klipsch HD Theater 500

(Sistema Home Theater 5.1)
Sistema: 36 Hz – 20 kHz
Potenza di picco: 600 Watt
Impedenza: 8 Ohm
Sub amplificato e potete affiancargli una marea di sintoamplificatori.

-

 

2.0 E 2.1 – PARTIRE DA DUE CASSE + AMPLI

Invece di acquistare un 5.1 (5 casse e un sub) cominciate a comprarvi amplificatore e due casse frontali, poi quando avrete i soldi allora prenderete con calma anche il sub, il frontale e i due surround. Con 500 € non comprate nulla, quindi meglio partire da due casse, oppure due casse e sub (2.1). Ecco un elenco di marche che gradisco molto. 300 € per 2 casse + 300 per amplificatore = 600 € ma partite con la qualità.

Amplificatore (intorno ai 300€):
Advance Acoustic MAP 101, Cambridge Audio Topaz AM10, Denon PMA-520, Marantz PM5004, NAD C 316BEE, Rotel RA-10.

2 Diffusori (intorno ai 300€):
Dynavoice DM-6, Indiana Line Diva o Tesi, Monitor Audio BX2, Mordaunt-Short Aviano, Wharfedale Diamond 10.2.

MEGLIO 2.0 valido che 5.1 arrangiato
….ricapitolando, o arrivate a 1000 €, o partite con un amplificatore e due casse, per poi passare con calma al Sub, al centrale frontale e poi alle casse posteriori.

Siti molto affidabili per comprare: Amazon, Onlinestore, ePrice.
Sito valido per quesiti: www.avmagazine.it

WIRELESS
Prima di tutto eviterei impianti wireless, soffrono di interferenze, e nessun audiofilo ne potrebbe mai possedere uno. Comunque devono essere collegate alla corrente e soluzioni completamente wireless non esistono.

ASCOLTARE PRIMA
….ricordate: l’audio, come il video, è influenzato da fattori personali. Nessuno può sapere al vostro orecchio quale audio piacerà di più….non sono le caratteristiche tecniche (numeri) a darvi la dimensione della qualità, dovete andare in un centro e provare con le vostre orecchie. Quindi non comprare a scatola chiusa; da internet va bene, ma prima bisogna andare in un negozio che ci faccia ascoltare l’HT prima di acquistarlo.

NO MONOMARCA
Per un impianto HT di qualità vera non vanno bene gli impianti “home theatre in a box“, ovvero una scatola monomarca, con tutto dentro; meglio un Sintoamplificatore di una marca, lettore DVD o DB di un’altra, idem per casse frontali e sub…cavi acquistati a parte prodotti in assenza di ossigeno… Spesso le casse economiche non sono in legno, ma plastica :\ Non è semplice ma con 500€ cominciate a trovare qualcosina.

-

REGOLE SINTETIZZATE

- Evitare gli all in one monomarca (HTIB Home theatre in a box);
- Non comprare nulla che non abbiate ascoltato personalmente;
- Utilizzare cavi altoparlanti spessi e di qualità;
- Se le casse hanno reflex posteriore non attaccarle al muro;
- Ripeto: qualsiasi cosa comprate, meglio ascoltarle prima;
- Migliore marche di casse qualità/prezzo -> INDIANA LINE
– Per stanze ampie evitare quelle da scaffale (Bookshelfs), molto meglio a colonna con piedini a punta in acciaio;
- le casse satelliti dell’home theatre non possono essere piccole altrimenti non possono trasmettere suoni bassi;
- Se non avete soldi meglio iniziare con amplificatore+casse 2.1 oppure SOUNDBAR+SUB

-

MARCHE A ME GRADITE

Non esiste il migliore modello e la migliore marca, dipende dal vostro budget, esigenze come metri quadri, arredo, punto d’ascolto, tipologia di ascolto, e soprattutto dipende dai vosti gusti personali. Queste che seguono sono marche di sintoamplificatori e diffusori che ho ascoltato e mi sembrano valide, ma vi ricordo, che sono mie opinioni personali.

MARCHE QUALITAPREZZO  500€
Sintoamplificatori < 500 €
qualità/prezzo -> Yamaha e Onkyo
Altoparlanti < 500 € qualità/prezzo -> Indiana Line (Tesi o Musa), Mordaunt Short
Lettore DVD BD < 500 € qualità/prezzo -> Sony, Pioneer, Denon

MARCHE QUALITA PREZZO > 1000 €
Sintoamplificatori Onkyo, Denon, HarmanKardon e Yamaha (Yamaha RX-V473, Onkyo TX-NR414 e Pioneer VSX-527)
Altoparlanti che mi piacciono molto per il cinema, sono: Indiana Line, Klipsch, Monitor Audio BX2
Lettore DVD BD Sony, Pioneer, Denon

MARCHE QUALITAPREZZO HT > 1500 €
Sintoamplificatori qualità/prezzo sono: Marantz e Nad anche usati;
Altoparlanti qualità/prezzo sono:  Klipsch, B&W (Bower & Wilkins)

 

L’home Cinema 5.1

- un TV o meglio un Videoproiettore;
- un amplificatore;
- un lettore (dvd o Blu-ray) ;
- un altoparlante centrale;
- due altoparlanti frontali.
- un subwoofer (attivo o passivo);
- due altoparlanti surround.

-

Esempio di 7.1

-

-

Diffusore per Diffusore

- L’altoparlante centrale, responsabile delle voci del dialogo,
- quelli anteriori si occupano dei suoni ambientali e della musica
- i surround per la dinamicità e trasmissione nello spazio attorno.
- Il subwoofer sostiene i suoni gravi.

2.1 sarebbero 2 diffusori frontali, e un sub, ma generalmente sii utilizza un 5.1 (.1 è il subwoofer, le 5 sono così distribuite: una frontale centrale, due frontali laterali e due posteriori laterali). Il sub potete posizionarlo dove volete, ed è il responsabile delle frequenza molto basse.

I diffusori possono essere a colonna, da scaffale, built-in… e generalmente hanno 3 vie, alti medi e bassi. Per gli alti (Es. Sirena antifurto) il cono non ha bisogno di spazio, ma per un suono profondo, come quello di un suono basso, il cono deve essere largo. Spesso vedo HT con altoparlanti piccoli, stretti, che per loro natura non possono esprimere un suono caldo, quindi attenzione alle dimensioni.

Il sub può essere attivo (amplificato) o passivo (necessita di amplificazione da parte del Sintoamplificatore.

Questo riceve il segnale dal lettore (DVD, Bluray, PC…) e in output video da il segnale al TV, videoproiettore….. meglio se in HDMI, mentre con cavi di potenza dà le informazioni e la corrente ai diffusori.  Al TV dà il segnale alla risoluzione scelta, generalmente Full HD a 1080*1920. Quindi se lo colleghiamo a un decoder HD Ready eseguirà un upscaling migliorando apparentemente la qualità video.

Sicuramente invece, amplificherà l’audio, ricevendo un segnale con basso voltaggio per far suonare gli altoparlanti. Inoltre deve poter decodificare le codifiche o (codec audio), del nostro film (Dolby Digital, DTS, DTS HD…). Non tutti gli altoparlanti sono compatibili con tutti gli amplificatori, soprattutto per gli ohm, informatevi prima.

Scrivi un commento per favore




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro