Conviene comprare in Svizzera?


  • Condividi
  • Condividi

Comprare Svizzera – Conviene acquistare in Svizzera ?

Svizzera, orologi, cioccolata e formaggi e molto di più

Chi ha fatto acquisti in Svizzera almeno una volta, sa benissimo che la nazione elvetica offre una vasta gamma di assortimento non solo per quanto concerne gli orologi, la cioccolata ed i formaggi. Certo questi prodotti popolano i negozi ed i centri commerciali del paese a noi confinante, ma unitamente a tali merci, Ginevra, Saint Moritz, Berna, Zurigo e le altre città offrono al visitatore una pluralità di suggestioni e di beni di consumo. I prodotti tecnologici, a detta di molte persone, sono molto gettonati dai turisti di ritorno al loro paese. Oltre alla precisione tipica Svizzera, anche i prezzi di questi prodotti sono sufficientemente contenuti.

informazioni per chi vuol andare in Svizzera

Come tutti sanno, la Svizzera è fra quei paesi che non sono entrati nell’unione europea. Questo significa che la loro moneta, a differenza della lira, è ancora pienamente circolante, e per altro è la sesta valuta più utilizzata nel mondo. Al giorno d’oggi (lunedì 10 ottobre) il cambio tra l’euro e il franco svizzero è il seguente: 100 euro sono uguali a 124  franchi. Dati del convertitore di valuta yahoo finanza.

L’iva in Svizzera è molto più bassa che in italia e si attesta al 7,6 % contro il 20 % che c’è da noi.

Non essendo fra i paesi membri dell’unione europea, in Svizzera c’è ancora la dogana, come quelle che vediamo nei film precedenti  al 2002. Essendoci la dogana, ci sono anche i dazi doganali, che con l’U.E avevamo rimosso sia fisicamente che mentalmente. Quindi è bene tener presente questo elemento se si vogliono fare acquisti in Svizzera.

Di ritorno dal paese elvetico se abbiamo comprato qualcosa dobbiamo dichiararlo al casello daziario. Di conseguenza chi vuol fare degli acquisti in Svizzera, è bene che sappia in anticipo le norme doganali del paese limitrofo.

Le norme principali sono le seguenti:

gli acquisti non devono superare il valore complessivo di € 175.00 per persona (esclusa iva) e non devono avere carattere commerciale, cioè la merce non deve essere destinata alla vendita in Italia, ma solo per uso personale e per regali, ecc.
Il valore si riduce a € 90.00 per i minori di 15 anni.
Se vi capita di acquistare beni per un valore superiore ai € 175,00 a testa, la procedura è molto semplice; presentarsi alla dogana con lo scontrino di acquisto e un documento d’identità e mostrarli subito al funzionario doganale il quale calcolerà l’importo netto (cioè la vostra spesa decurtata dell’iva Svizzera), toglierà la franchigia di di € 175,00 a persona e, sulla differenza verrà calcolata l’iva Italiana da pagare come integrazione.

Comunque, alcuni prodotti seguono una regolamentazione diversa. e devono essere considerati nelle quantità indicate:

- Sigarette: 200 pezzi (normalmente 10 pacchetti).
- Sigaretti (piccoli sigari di max 3 grammi ciascuno): 100 pezzi.
-  Sigari: 50 pezzi.
- Tabacco da fumo: 250 grammi.
- Alcoolici sopra il 22% vol. e alcool etilico non denaturato oltre 80% vol.: 1 litro.
- Alcoolici sotto il 22% vol. vino, spumanti, liquori: 2 litri.
- Profumi: 50 grammi.
- Au de Toilette: 25 cl.
- Caffè: 500 grammi.
- Estratti di caffè: 200 grammi.
- Thè: 100 grammi.
- Estratti di Thè: 40 grammi.

Per i minori di 17 anni decade l’esenzione per i tabacchi e gli alcoolici.
Per i minori di 15 anni decade anche l’esenzione per il caffè.

Sono esclusi da tale limite di franchigia secondo il valore, i prodotti considerati sensibili, come per esempio carne, salumi e latticini, per cui valgono le quantità massime indicate al sito delle Dogane elvetiche.

Chi vuole approfondire l’argomento e tenersi al tanto di eventuali variazioni legislative ed amministrative può visitare il sito.

http://www.consginevra.esteri.it/Consolato_Ginevra/Menu/I_Servizi/Per_i_cittadini/Informazioni_fiscali_doganali/

oppure può rivolgersi al consolato italiano a Ginevra. http://www.consginevra.esteri.it/

Superfluo dire che la Svizzera, come ogni altro paese non appartenente all’unione europea esige dai visitatori il passaporto regolarmente rilasciato, non scaduto e munito di marca da bollo.

I prodotti più famosi

Adesso che sappiamo qual è il tasso di cambio, l’imposta di valore aggiunto i.v.a e le più generali leggi di dogana, siamo pronti a visitare la Svizzera. Fra una passeggiata sui monti ed un’escursione turistica vogliamo anche acquistare qualche bel souvenir e magari fare qualche buon affare. Oppure siamo venuti proprio per fare acquisti, quindi stiamo attenti a realizzare il migliore affare.

All’inizio vogliamo andare sul sicuro e guardiamo l’enorme offerta di formaggi. Emmental, groviera, fonduta, sono quelli a noi più noti ma altrettanto raffinati sono Jura Sbrinz, Appenzell, Etivaz, Bagnes, Tête de Moine che vengono offerti un po’ ovunque, dalla piccola bottega all’angolo al più grande e moderno negozio.

Dopo aver fatto incetta di formaggi ci buttiamo sul famoso cioccolato in particolare quello al latte.  Ce lo presentano in tutti i modi, dalle praline ai truffes alla mousse al cioccolato. Chi ama il prodotto non può non fare una visita alla fabbrica del cioccolato di Cailler-Nestlé a Broc, una delle più rinomate al mondo.

In Svizzera ci sono dei veri e propri itinerari del cioccolato, presso gli stessi produttori.Il più vicino è quello ad  Alprose dalle parti di Lugano; poi molto famoso è quello a Kilchberg vicino Zurigo per visitare Lindt and Sprüngli.

Superfluo evidenziare la qualità dei negozi di cioccolato, ma una parola dobbiamo spenderla per  Läckerli-Huus (57 Gerbergasse) a Basilea. questo è un negozio tra i più forniti e sofisticati al mondo, è specializzato nei squistiti bom bom.

Altro capitolo dello shopping svizzero sono senza dubbio gli orologi oramai diventati proverbiali per il perfetto connubio fra l’eleganza e la precisione. La Svizzera è piena di negozi di orologi, tra questi non perdetevi una visita presso il ‘Bucherer’ di lucerna, dove nel 1888 fu aperto il primo negozio di orologi e gioielleria, diventanto poi uno dei marchi leader del settore.

Un altro must elvetico è il famoso  coltellino svizzero tascabile, tra i quali spicca il mitico   Schweizer Offiziersmesser, noto anche con il nome internazionale di Swiss Army Knife.

Chi è venuto in Svizzera per fare  scii, alpinismo, climbing, deve procurarsi l’abbigliamento adatto e lo può fare nella grande quantità di negozi che offrono le le migliori marche svizzere del settore tra cui ricordiamo la Mammut, Rohener, e la Intersport.

Chi invece ama le bevande alcoliche sappia che la Svizzera è ben fornita anche in questo; quindi la sera in cui non è il  vostro il turno di guidare  scendete al bar ed ordinate un liquore alla pera Williamine e se vi è piaciuto, acquistatelo e portatelo in italia, compatibilmente con le franchigie doganali.

Non dimenticatevi dei vini come il Merlot del Ticino, il Blauburgunder, il Gamay o gli ottimi vini prodotti dalle aziende locali del Vallese, del Lago di Ginevra e del Lago di Neuchatel.

Oltretutto per gli amanti degli acquisti, va evidenziato che Zurigo nella zona di Bahnhofstrasse è ritenuta una delle capitali dello shopping in Europa; se passate a St Moritz, invece non perdetevi una passeggiata tra i vip  in giro per i negozi della moda delle grandi firme.

Acquisti beni elettronici

L’ elettronica è un’altro dei punti forti fra le offerte commerciali svizzere     sia    per la qualità che per il prezzo. A detta di molti consumatori, gli acquisti    relativi a questo settore sono molto convenienti  e viene messa in evidenza    la validità dei negozi Media Market che sono molto diffusi in tutta la    Svizzera, specialmente nei grandi centri commerciali.

Molti consumatori segnalano prezzi contenuti per i telefonini, i phone,    mp4 i phade etc.

Il forum di yahoo answers http://it.answers.yahoo.com/question/index?    qid=20101212064004AAKM4Ry può essere utile per chi vuol comprare    prodotti di elettronica in svizzera.

Conclusione


Se siete turisti e volete riportare a casa dei souvenir come il coltello svizzero, oppure prodotti alimentari o magari una tuta da montagna avrete sicuramente l’imbarazzo della scelta.

Se invece volete fare acquisti più impegnativi e dispendiosi  dovete avere a mente alcuni elementi. A vostro favore gioca il fatto che in svizzera l’iva è molto più bassa che in italia (7,6% contro 20%);  ma avostro favore c’è un altro elemento: le spese doganali.

È bene comprare prodotti che in svizzera sono sensibilmente più economici che in italia (oggetti elettronici, orologi) per compensare poi le spese doganali; altrimenti se comprate bene ma poi la quota di risparmio è vanificata dalle imposte di frontiera, che risparmio c’è?

Matteo Morrone Berlingò

Nessun articolo correlato.

3 Commenti a “Conviene comprare in Svizzera?”

BENITO scrive:

QUEI COLTELLI SOUVENIR COME COLTELLO SOUVENIR DELLA SVIZZERA LO LO VENDONO ANCHE I NEGOZI DELLA CINA IN SARDEGNA… ANCHE SE NON PORTANO IL SEGNO SVIZZERA, .. SONO UGUALI..
AHAHAAH…AHHAHAH..HAHAHAHAHA
POSSIBILE CHE NON ABBIANO ALTRO SOUVENIR CHE NON ABBIA LA CINA…

MAGARI LI ANNO FABRICATI NELLA CINA,
LA SVIZZERA LI FIRMA SVIZZERA..
………………………….
ADESSO VADO AL MARE QUì IN SARDEGNA,
ABBIAMO ANCORA UN BEL TEMPO DI MARE…
NON PIOVE, MENTRE IN GRAN PARTE DELL’ ITALIA PIOVE…PIOVEEEE … SEMPRE\\\\\\\\\\\\\!!!!!!!!!!!!!!1!!/////////
CIAO
CIAO
***BENITO***

BENITO scrive:

QUALCHE PICCOLO ERRORE,
SI CAPIRà LO STESSO…?
CREDO DI SIU-
……………..((((((“***’_ _’***”)))))
………………………CIAO
CIAO
BENITO

massimo scrive:

Benito, sei un analfabeta…
Invece di andare al mare, impara l’italiano.
Max

Scrivi un commento per favore




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro