Impianti fotovoltaici gratis Enel – Enel fotovoltaico a costo zero


  • Condividi
  • Condividi

IN SINTESI

Il sole è una fonte di energia inesauribile e pulita. Per questo scegliere di installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa è un’operazione oggi più che mai azzeccata. Il vincolo maggiore però, nonostante le ultime incentivazioni statali, è rappresentato dai costi di realizzazione dell’impianto che oggi si aggirano intorno agli 8 mila/10 mila euro. Di recente comunque si sente parlare sempre di più di una possibilità: dotarsi di un impianto fotovoltaico a costo zero.

LINK UTILI

www.yurakucommunity.com
www.tuttogreen.it, sezione “greentech”
www.gse.it

SI PUÒ FARE DAVVERO?

Il Gestore dei Servizi Energetici nazionale, il GSE, ha previsto una serie di incentivi statali regolati dalle norme stabilite dal Conto Energia

Questo sistema permette a sempre più aziende del settore energetico di offrire piani di investimenti nel fotovoltaico interamente coperti dal punto di vista finanziario.

LE RATE DEL FINANZIAMENTO SONO COPERTE DAL CONTO ENERGIA

Così qualora Mario Rossi decidesse di installare un impianto sul tetto di casa potrà rivolgersi a un’azienda del settore che, fatte le opportune valutazioni di fattibilità, si occuperà di tutto, dalla parte progettuale a quella burocratica e finanziaria. Le rate del finanziamento saranno coperte dai contributi statali previsti dal Conto Energia: il GSE verserà direttamente sul conto corrente di Mario Rossi, proprietario dell’impianto, il corrispondente valore in euro dell’energia prodotta in eccesso.

COME FUNZIONA?

L’impianto fotovoltaico di Mario Rossi accumula energia di giorno, in genere superiore a quanta ne consuma. Di notte invece, quando l’impianto smetterà di accumulare energia, utilizza l’energia prodotta in eccesso. In genere ci sarà un avanzo di energia che verrà rilasciata nella rete del gestore GSE che accumulerà un debito (in euro e a prezzi stabiliti) nei confronti di Mario Rossi.

Conguagli

Il GSE annualmente procederà a effettuare i conguagli, i conteggi cioè della differenza fra quanta energia prodotta e immessa in rete e quanta consumata dal proprietario dell’impianto. I kilowattora prodotti in eccesso, e quindi non consumati, verranno rimborsati da Enel tramite il gestore.

IL CONTATORE DI PRODUZIONE E DI SCAMBIO

La ditta che realizza l’impianto si occuperà anche di installare un contatore di produzione (posto tra l’impianto e la rete Enel) che conteggia tutta l’energia prodotta in termini di chilowattora (ogni kw ha un prezzo unitario stabilito nel Conto Energia).

Inoltre deve essere installato un secondo contatore, detto di scambio, che va a sostituire quello tradizionale dell’Enel.

LE INIZIATIVE DI ENEL IN MERITO

Verso la fine del 2010 la regione Puglia ed Enel.si, società controllata da Enel Green Power, hanno stipulato un accordo secondo il quale Enel può installare sui tetti dei cittadini pugliesi impianti fotovoltaici a costo zero, secondo 2 modalità alternative:

- il cittadino cede a Enel lo sfruttamento dell’impianto per 20 anni e nel frattempo utilizza parte dell’energia prodotta;

- il cittadino diventa produttore di energia e si avvale di finanziamenti Enel e degli incentivi previsti dal Conto Energia.

ALCUNE AZIENDE DEL SETTORE ENERGIA CHE INSTALLANO IMPIANTI A COSTO ZERO

www.installazionepannellifotovoltaici.it
www.pontaniservice.com
www.threeenergy.it
www.sardafotovoltaico.com

Nessun articolo correlato.

1 Commento a “Impianti fotovoltaici gratis Enel – Enel fotovoltaico a costo zero”

giuseppe scrive:

vorrei maggiori spiegazioni su questa installazione.
grazie

Scrivi un commento per favore




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro