Adottare un bambino a distanza con Unicef


  • Condividi
  • Condividi

Unicef afferma che la riduzione della povertà comincia con i bambini. La povertà si trasmette da una generazione a quella successiva. La spesa per la salute del bambino, per la sua alimentazione, per la sua educazione e lo sviluppo sociale, emotivo e cognitivo dello stesso, e la necessità di raggiungere la parità di genere, è un investimento dovuto in una società più democratica ed equa. Si tratta anche di un investimento sano, che permette di crescere una generazione più colta e, in ultima analisi, permette la creazione di una popolazione più produttiva. Ecco perché è importante adottare un bambino a distanza con Unicef.

 

Descrizione del progetto
L’obietto dell’adottare un bambino a distanza con Unicef è quello di migliorare la vita quotidiana dei bambini attraverso tali adozioni a distanza. Si tratta di dare la possibilità ai bambini bisognosi di crescere con dignità nella propria cultura e dintorni, fornendo assistenza ai loro bisogni fondamentali come il cibo, le medicine e l’istruzione. Per maggiori info sull’Unicef e sulle sue iniziative potete visionare il sito ufficiale alla pagina web http://www.unicef.it/.


Che cosa è l’adozione a distanza?
L’adozione a distanza è un atto d’amore. L’adozione a distanza migliora la vita di tutti i giorni dei bambini dando loro la possibilità di crescere con la dignità umana nella propria cultura e dintorni, e, ove possibile, circondati dall’amore dei loro familiari. Essa fornisce aiuto ai bisogni fondamentali di un piccolo essere umano che nelle società ricche sono dati per scontati. In questo modo, un piccolo contributo per l’adozione a distanza è un modo efficace per ridurre la povertà e la fame nel mondo. L’adozione a distanza offre il privilegio di diventare direttamente partecipi nella vita di vita di una persona che vive in un altro continente e di rintracciare e affiancarla nel suo cammino di crescita e di sviluppo attraverso lo scambio di lettere, foto ed esperienze.

 

Dove si trovano i bambini adottati?
Adottare un bambino a distanza con Unicef è possibile da diversi paesi e si occupa di piccoli che di solito vivono in Asia e in Africa. Le adozioni a distanza fanno parte del programma di sviluppo Unicef gestito localmente dai membri del personale e dai volontari. Questo programma di sviluppo mira a dare al bambino, alla famiglia e alla comunità un futuro migliore. Il vostro contributo sarà destinato al cibo, alle medicine e all’istruzione di un bambino e andrà a contribuire ad una migliore qualità della vita per la sua famiglia e la comunità intera. Per maggiori info su cosa è e su dove avviene l’adozione a distanza, potete visionare il sito http://www.solidaria.org/.

Quanto costa?
Se si sceglie di adottare un bambino a distanza con Unicef, il costo medio è di soli euro 25 al mese. Inoltre, i costi di tali donazioni sono deducibili dalle tasse nel nostro Paese. Il pagamento sarà effettuato in base alla programmazione scelta nel modulo di domanda. L’adozione non implica alcun obbligo giuridico o legale né da parte del “genitore adottivo”, né da parte dell’adottato.

Cosa si riceve?
Dopo aver compilato il modulo e aver fatto domanda per adottare un bambino a distanza con Unicef, dovrete fare il primo pagamento, dopo di che, riceverete i dati anagrafici e una breve biografia personale del bambino, oltre ad una fotografia. Due volte l’anno, verrete poi aggiornati con le notizie del bambino. Per maggiori info sull’adozione internazionale potete visionare il seguente link: http://www.unicef.it/doc/2771/adozione-internazionale.htm.

Scrivi un commento per favore




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro