Finanziamenti quinto stipendio – Quinto stipendio calcolo


  • Condividi
  • Condividi



Finanziamenti quinto stipendio – Quinto stipendio calcolo

.

Finanziamenti quinto dello stipendio

.

Indice
1.Introduzione:Finanziamenti quinto stipendio
2.Siti dove reperire Finanziamenti quinto stipendio
3.Finanziamenti quinto stipendio: a chi è rivolto?
4.I Vantaggi dei Finanziamenti quinto stipendio
5.La quota prelevata dalla busta paga

.

.

1.Introduzione:Finanziamenti quinto stipendio
All’interno di questo articolo vi parleremo di tutte le caratteristiche ed i parametri più importanti che riguardano un finanziamento con cessione del quinto analizzando con voi la struttura di funzionamento di questa tipologia di prestito, ed andando a visonare al contempo i vantaggi e gli svantaggi derivati da questa tipologia di finanziamento, ed i requisiti necessari per poter accedervi.

.

.

2.Siti dove reperire Finanziamenti quinto stipendio

-Findomestic.it/CessioneDelQuinto

-CessioneQuinto.ConvenzioneInpdap.it

-www.prestitionline.it/cessionedelquinto

-www.prestiti-online.org

-/www.directafin.it/

.

.

3.Finanziamenti quinto stipendio: a chi è rivolto?
Il finanziamento con cessione del quinto è ottenibile da diverse tipologie di soggetti aventi contratto lavorativo di varia natura:

- tutti i dipendenti statali

- tutti i dipendenti pubblici

- i dipendenti appartenenti aziende private

- tutte gli appartenenti a ditte individuali

-tutti le categorie di lavoratori autonomi

- I dipendenti atipici

- lavoratori con contratto a tempo indeterminato

- lavoratori a tempo determinato

- lavoratori con contratto di apprendistato o formazione

- pensionati INPDAP o INPS

.

.

4.I Vantaggi dei Finanziamenti quinto stipendio
-Il vantaggio più importante derivnte da questa tipologia di finanziamento è rappresentato dal fatto di poter usufruirne senza avere alcun accesso al conto corrente bancario, che rimane “inviolato”.

-Il tasso di interesse applicato per il pagamento delle rate sarà costante per l’intera durata del debito maturato, ovvero per una durata massima di 10 anni.

-A ripagare il proprio debito sarà il vostro datore di lavoro in quanto egli avrà la mansione di detrarre dal vostro stipendio la parte equivalente alla rata da pagare ed inviarlo nelle casse dell’istituto erogatore.

- Avranno la possibilità di accedere a questo tipo di finanziamento anche i protestati o gli iscritti alla lista dei cattivi pagatori, in quanto la loro garanzia sarà data proprio dal datore di lavoro, inoltre in caso di insolvenza, il soggetto richiedente del prestito mettere a disposizione il TFR.

- L’erogazione della liquidità richiesta avviene in tempi molto più brevi rispetto alle altre forme di finanziamento, solitamente anche entro le 24 ore.

.

.

5.La quota prelevata dalla busta paga
Questa tipologia di prestito denominata e conosciuta sotto il nome prestito o finanziamento con cessione del quinto , non appartiene alla categoria dei prestiti finalizzati, dunque la liquidità ottenuta potrà essere utilizzata secondo le proprie esigenze specifiche ssenza dover informare l’istituto erogatore, quali siano le finalità della liquidità acquisita dal richiedente.

Il capitale viene emesso per il cliente ad un tasso di interesse fisso per tutta la durata del prestito che può essere al massimo di 10 anni.

Dunque il prestito tramite cessione del quinto è una particolare tipologia di finanziamento che darà la possibilità al richiedente di utilizzare il capitale acquisito secondo le proprie necessità ed i propri interessi specifici.

Il datore di lavoro del soggetto richiedente sarà incaricato di rimborsare ogni mese attraverso il pagamento di una quota detratta dallo stipendio del proprio dipendente, l’istituo che ha erogato il prestito, in questo modo avviene il saldo del debito.

Attraverso quuesto “modus operandi”, il datore di lavoro si impegnerà a saldare il debito acquisito dal proprio dipendente, attraverso la busta paga dello stesso dal quale verrà prelevato il capitale necessario a ripagare l’ente emissario del prestito.

Il valore della rata da pagare nei confronti dell’istituto di credito che emette il prestito dovrà essere calcolato tenendo in considerazione il valore netto dello stipendio percepito dal ricieedente del prestito, e non potrà in alcun modo superare il valore pari ad un quinto del valore netto percepito dal dipendente, proprio per questo motivo questa forma di finanziamento prende il nome di finanziamento con cessione del quinto.

I commenti sono disabilitati.




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro