Guida come creare un sito internet a pagamento


  • Condividi
  • Condividi

Nel precedente articolo che vi linkiamo qui, per comodità, abbiamo già dato delle linee guida generiche, ma fondamentali, su come orientarsi nel caso si voglia preventivare la costruzione di un sito web per conto di terzi (sia essa una web agency o un privato dotato di partita IVA).

In sostanza, abbiamo determinato tutte le variabili tecniche per un tipo di lavoro “a ore” stabilendo quanto tempo ci vuole per realizzare una data funzione e/o pagina.

Oltre a questo abbiamo fornito dei preventivi a scopo puramente orientativo basati anche sul soggetto incaricato per il lavoro e sulla tipologia generica di sito che si intende costruire (sito e-commerce, blog, dimostrativo, etec.).

In questo articolo cercheremo di catalogare i siti online più o meno dispendiosi a seconda della loro fascia di prezzo.

Tale categorizzazione è davvero molto utile da leggere prima di richiedere veri e propri preventivi online perché vi aiuta a capire precisamente di che cosa avete realmente bisogno limitando, così, le spese necessarie per la creazione del contenuto digitale a pagamento.

.

- SITO SEMPLICE A 5 PAGINE -

(costo medio – dai 90€ ai 250€)

In questa categoria rientrano tutte quelle pagine adibite all’esposizione di pochi contenuti composte di minimo tre pagine fino ad un massimo di cinque e con una funzione base di contact form con la quale i clienti vi possono mandare una mail.

Gli acquirenti ideali di questa categoria sono tutti i piccoli imprenditori.

Un esempio tipico è quello della pagina internet dedicata alla pubblicizzazione di un ristorante, oppure di un piccolo negozio di libri o, ancora, di articoli da regalo.

Si tratta di siti a pagamento molto veloci da costruire e con una spesa di gestione ridotta e solitamente occasionale: solo raramente, infatti, una piccola attività commerciale avrà l’esigenza di aggiornare la pagina con nuove foto.

.

- SITO MEDIO DA 25 PAGINE -

(costo medio – dai 400€ ai 900€)

In questa categoria rientrano tutte quei siti composti dalle dieci pagine minimo alle venticinque massimo.

Questi siti a pagamento non sono di semplice esposizione, ma sono dotati di un buon numero di contenuti: non soltanto foto e brevi descrizioni, dunque, ma anche file multimediali da scaricare o da vedere, articoli, recensioni, funzioni più avanzate di contact form anche tramite feedback.

In questa categoria rientrano tutte quelle attività che, pur essendo di piccola entità, presentano comunque sbocchi più ampi.

Un esempio pratico potrebbe essere quello della libreria che, oltre a vendere libri, dedica delle serate a incontri con editori, scrittori e/o approfondimenti culturali di varia natura.

In tal caso sarebbe utile pubblicizzare tale attività accessoria attraverso articoli di giornale inseriti ad hoc nelle pagine o brevi video dimostrativi.

Data la mole più elevata di informazioni è necessario che l’imprenditore concordi prima sia il modello di pagina che l’organizzazione dei contenuti con l’agenzia web prima di passare alla creazione effettiva.

E’, inoltre, necessario che il sito venga aggiornato più frequentemente.

.

- SITO REALIZZATO IN FLASH -

(costo medio – dai 1200€ in sù)

In questa categoria rientrano quei siti che non si accontentano della realizzazione classica di pagine tramite linguaggio HTML, ma che richiedono funzioni particolari come il fade in o il fade out delle immagini, slideshow con effetti grafici unici, etc.

L’acquirente ideale di questo sito a pagamento è, senza ombra di dubbio alcuna, un’impresa che da grande valore all’immagine più che ai contenuti testuali.

Esempi pratici potrebbero essere: il fotografo che vuole pubblicizzare il suo portfolio in modo originale, un’agenzia di moda e design, un negozio di abiti o di arredamento, un artista, etc.

Vanno, altresì, specificate alcune cose a proposito di questo genere di siti.

La prima cosa è che, paradossalmente parlando, non è nella trascrizione del codice che risiede il costo elevato delle pagine, bensì nella sua realizzazione grafica.

La seconda è che un sito in Flash può essere di due tipi: puro o ibrido. Nel caso degli ibridi è possibile diminuire drasticamente il prezzo del progetto senza andare, però, ad intaccarne la qualità e l’originalità.

Se fusi armonicamente, infatti, HTML e Flash possono dar vita a siti fantastici e molto appetibili per i visitatori anche e sopratutto in considerazione del fatto che alcune funzioni possono essere create anche con l’utilizzo di linguaggi non Flash, ma più moderni, come AJAX, DHTML o con librerie quali jQuery o Prototype.

.

- SITO PER IMPRESE DI MEDIA ENTITA’ -

(costo medio: dai 900€ ai 4500€)

Questa categoria non ha una connotazione grafico-strutturale ben precisa, come negli altri casi poiché entrambi i fattori possono di molto variare a seconda della richiesta del cliente.

Si può, infatti, creare un buon sito a pagamento per imprese di media entità con delle semplici pagine statiche, oppure potrebbe essere richiesta l’attivazione di funzioni complesse e supportate da un database.

Data questa natura abbastanza poliedrica, anche l’acquirente ideale varia a seconda della situazione.

In linea di massima parliamo di imprese che hanno alcuni uffici e diversi dipendenti, oppure (e questo è il caso di specie più comune), di aziende che operano per la maggior parte su internet.

Rientrano in questa categoria, ad esempio, i negozi con uno shop online che vendono materiale di nicchia, oppure agenzie che hanno un’attività commerciale su contenuti originali e spesso digitali (Ebook riguardanti una certa tematica, tanto per dirne una).

L’impresa, dunque, assume una duplice connotazione: da un lato è decisamente digitalizzata, dall’altro si pone come scopo principale quella di essere l’unica su piazza a vendere un determinato prodotto.

Per questa ragione suggeriamo, se è questo il vostro caso di specie, di fare un grande lavoro di cooperazione con la Web Agency: descrivetevi il più accuratamente possibile, delineate i vostri punti forti (e anche quelli deboli!), sottolineate la vostra unicità.

Dato che state lavorando per la maggior parte sul lato digitale, il vostro sito rivestirà un valore ben più grande rispetto a quello che serve solo a pubblicizzare un bar su strada.

In tal caso sarebbe utile che voi abbiate già in mente la tipologia di layout da usare… in caso contrario dovrete lavorare molto con il vostro web designer.

.

- SITO PER GRANDI IMPRESE DI TIPO PROFESSIONALE -

(costo medio: stimabile attorno ai 10000€)

Esiste una quinta ed ultima categoria, anch’essa difficilmente delineabile, nella quale rientrano tutti quei siti internet a pagamento dotati di numerosissime pagine e di una elevatissima presenza di contenuti e/o funzioni speciali.

Alcune scuole di pensiero, però, classificano come “sito internet professionale” anche quella pagina web che pur non essendo molto “ingombrante” va a pubblicizzare brand di grande rilievo come Nike, Mc Donald, Scavolini, etc.

Fermo restando questa seconda visione di tale categoria che assume connotazioni non così dissimili da quelle viste ed analizzate fin’ora, noi preferiamo concentrarci, piuttosto, su quelle imprese che intendono usare al massimo i servizi digitali attualmente messi a disposizione sulla Rete.

Se prima parlavamo di aziende che operano per la maggior parte su internet, ma che comunque hanno una base gestionale anche nella “real life” (negozio che ha anche un e-shop, tanto per fare un altro esempio), nel caso di specie abbiamo imprese che lavorano solo sulla Rete e che fanno della Rete l’unica loro linfa vitale e finanziaria.

Stiamo parlando di aziende quali Facebook, Youtube, Twitter che mirano ad essere nodi focali o, addirittura, reti a parte rispetto ad Internet, tutte dotate di una loro forte connotazione tecnica e grafica.

L’acquirente ideale è, dunque, colui il quale ha intenzione di creare una rete sociale e di investire solo su pubblicità e traffico internet.

E’ anche chi è disposto a pagare molto per realizzare altrettanto.

I costi di realizzazione di un sito a pagamento come questo sono, infatti, elevatissimi e questo per due ragioni fondamentali:

  • Un sito come Facebook ingloba ogni genere di servizio, funzione e linguaggio per far funzionare bacheche, spazi privati, gallerie di immagini, applicazioni di giochi e molto altro ancora.
  • Un sito come Facebook non può essere realizzato senza la prospettiva di una costante manutenzione. Basandosi, infatti, sull’interazione uomo-macchina, sarà necessaria una costante pulizia delle sezioni,  cura del database, aggiornamento della grafica e delle feature.

Benché un progetto che faccia riferimento solo al mondo digitale abbia un suo fascino, va detto che raramente viene lanciato da un privato (e questo per le ragioni cui sopra).

Se siete privati, ma avete questo sogno nel cuore, vi suggeriamo di formare una piccola società prima oppure di entrare in società pronte ad investire su un progetto simile al vostro.

1 Commento a “Guida come creare un sito internet a pagamento”

Silvio scrive:

Grazie per le info!

Scrivi un commento per favore




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro