Pulizia del viso con l’olio


  • Condividi
  • Condividi

LINK UTILI

http://www.risparmioinsalute.it/rimedi-naturali/le-virtu-del-vapore/
Per avere una prima generale conoscenza dei benefici del vapore sulla pelle.

http://www.lerboristeria.com/articoli/2003_04.php
Per conoscere alcuni tipi di olio e le loro caratteristiche organonolettiche

http://www.procaduceo.org/it_cure/olio_ricino.htm
Per scoprire le innumerevoli virtù dell’olio di ricino

http://www.riza.it/benessere/oli-essenziali-e-aromaterapia/2207/l-olio-essenziale-di-lavanda.html
Interessante riferimento per conoscere le proprietà della lavanda e del meraviglioso olio essenziale che se ne estrae.

http://naturalmentemamma.it/2010/08/17/10-usi-straordinari-dellolio-essenziale-di-lavanda/ Per avere qualche suggerimento sull’uso dell’olio essenziale di lavanda

http://guide.supereva.it/terapie_olistiche/interventi/2005/09/225147.shtml Una miniguida per conoscere da vicino qualcuna delle ottime virtù dell’albero del tè.

http://web.tiscalinet.it/ecoweb/aceto.html Un elenco, non certo esaustivo, delle applicazioni, in svariati ambiti, dell’aceto di mele.

Eccoci al secondo step del nostro tutorial sulle maschere fatte in casa.

Oggi parleremo di un metodo di pulizia veramente efficace e assolutamente naturale: vapore e olio.

Prima di tutto partiamo con il primo elemento.

I benefici del vapore sulla pelle sono riconosciuti da tempo. Bagni di vapore, suffumigi per il viso (magari accompagnati da qualche goccia di olio essenziale ad hoc) sono da sempre ottimi alleati di bellezza. Oggi, però, illustreremo come poterli integrare al meglio con i vari tipi di oli, anche quelli comunemente in commercio.

PULIRE LA PELLE CON L’OLIO

Un ottimo metodo naturale consiste nell’utilizzare olio di ricino e olio di oliva, possibilmente biologici, perchè il metodo di lavorazione consente di conservare la maggior parte delle sostanze protettive ed emollienti.

Gli oli sono dei rimedi per tante piccole grandi patologie e anche per migliorare l’aspetto fisico, in quanto sostanze idratanti e che rilasciano calore se soggette a frizionamento. In questo caso ci occuperemo dell’olio come cura per la pulizia della pelle

Il procedimento prevede che si mescolino i due olii in proporzioni diverse a seconda del tipo di pelle che si ha. Per la pelle grassa: 75% di olio di ricino e 25% olio di oliva extravergine. Per la pelle secca : il contrario, 25% olio di ricino e 75% olio di oliva extravergine.

Volendo si possono sfruttare anche le proprietà di altri olii che sono sfiammanti ed astringenti: ottimo l’olio di jojoba , idratante naturale che si può usare in alternativa alle comuni creme da notte antirughe e che, a differenza di queste, non è comedogeno né ostruttivo. Oppure l’olio di avocado , l’olio di albicocca Kernal e l’ olio di Enotera, tutti prodotti naturali che non chiudono i pori della pelle e sono facilmente trovabili in commercio.

Procedimento.

Dopo aver mischiato l’olio a seconda della proporzione a voi più adatta, applicatelo sul viso con un leggero massaggio. Importantissima la delicatezza perchè una frizione eccessiva può provocare irritazione nelle pelli puù sensibili.

Poi prendete un panno inumidito con acqua calda, ma non bollente, e lasciatelo sopra il viso fino a quando non tende a raffreddarsi. In questo modo i pori verranno aperti gradatamente e l’olio di ricino potrà compiere la sua azione pulente, mentre quello d’oliva, quella idratante.Azione ripetibile anche due o tre volte per potenziare l’azione detergente.
Alla fine sciacquate l’asciugamano e iniziate a togliere delicatamente l’olio dal viso e poi lavatevi con acqua fredda per chiudere i pori.
Asciugate tamponando il viso delicatamente. MAI frizionare.

Alla fine per completare l’operazione, può essere utile passare sul viso un batuffolo imbevuto di tonico. Anche questo fatto in casa.

TONICO
Ecco una ricetta base molto interessante, astringente e disinfettante, ottima quindi per casi di pelle grassa
1 cucchiaio di aceto di mele ( in sostituzione può essere usato anche dell’alcool per liquori a 95°, ma in questo caso il risultato sarebbe un tonico molto più aggressivo)
6/7 cucchiai di acqua depurata (meglio ancora se distillata)
10 gocce di olio essenziale di tea tree
15 gocce di olio essenziale di lavanda

Unire tutti gli ingredienti in una bottiglietta di vetro scuro e usarlo proprio come un tonico, ricordandosi di tenere però sempre la bottiglietta ben chiuso e al riparo dalla luce diretta del sole, da fonti di luci forti o delle lampade. Questo perchè, essendo un prodotto totalmente naturale, non ha conservanti e quindi tende a subire le influenze negative del sole e del calore. Inoltre gli oli essenziali sono molto delicati e hanno una altissima capacità di dispersione.
IMPORTANTE: da usare per pelle grassa o con problemi acneici MAI su quella delicata soprattutto se al posto dell’aceto avete usato l’alcol

L’olio essenziale di lavanda è disinfettante e cicatrizzante, l’olio di tea tree è antibatterico e purificante. Questi elementi, in aggiunta all’aceto di mele, ricorreranno spesso all’interno delle nostre ricette, proprio in virtù delle loro molteplici indicazioni. Essendo vastissimo il loro campo di impiego, i link di riferimento sono stati citati come semplice indicazione, esempi utili ma non certo esaustivi.

 
 

Nessun articolo correlato.

Scrivi un commento per favore




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro