Assicurazioni auto storiche online


  • Condividi
  • Condividi

IN SINTESI

-

Assicurare un’auto d’epoca è certamente più economico rispetto a un’auto comune. Ci sono tuttavia degli svantaggi. Il primo su tutti è che occorre iscrivere l’auto nel registro tenuto presso uno dei club federati dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano). Operazione questa che comunque comporta dei costi. Le compagnie di assicurazioni online ignorano quasi questo tipo di assicurazione. Non offrono pertanto la possibilità di richiedere e acquistare una polizza assicurativa per auto d’epoca via Web. Per la richiesta di un preventivo meglio quindi contattare le stesse compagnie telefonicamente oppure rivolgersi a una compagnia assicurativa tradizionale.

-

LINK UTILI

-

Di seguito un elenco delle principali compagnie assicurative online a cui ci si può rivolgere telefonicamente per richiedere un preventivo per auto d’epoca:

http://www.genialloyd.it
02/2805.2854 (dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 20:00, sabato dalle 8:30 alle 14:00)

www.linear.it
Numero Verde gratuito 800.99.22.22 (tutti i giorni, festivi esclusi, dalle 8:30 alle 20:00)

http://www.directline.it
Servizio Clienti 848.80.22.80 (+3902 36617100 per chi chiama da un numero di telefonia mobile o dall’estero) dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 20:00 e sabato dalle 8:00 alle 14:00.

http://www.conte.it/
Da rete fissa 800.924.027; da cellulare 06.83 460 150; dall’estero 06.83 460 011
(dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 22:00, il sabato dalle 9:00 alle 18:00)

http://www.genertel.it
Servizio Assistenza Clienti 
800 20 20 20 (dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00)

http://www.quixa.it/
199.20.60.60 (servizio telefonico a pagamento) da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 20:00, il sabato dalle 9:00 alle 13:00

ELENCO DEGLI ARGOMENTI TRATTATI IN QUESTO ARTICOLO

-

-L’assicurazione per auto d’epoca fa risparmiare
-Quando un’auto è d’epoca
-Ecco cosa fare per ottenere l’iscrizione all’ASI
-Vantaggi e svantaggi delle assicurazioni auto storiche
-La formula di assicurazione “garage” per collezionisti
-Ma quanto costa un’assicurazione per un’auto d’epoca?
-Analisi delle offerte delle principali compagnie online

L’ASSICURAZIONE PER AUTO D’EPOCA FA RISPARMIARE

-

Avere la disponibilità di un’auto d’epoca è considerata una piccola fortuna. Sì, perché oltre al piacere di possedere un oggetto del desiderio per l’invidia di appassionati ed estimatori offre anche la possibilità di beneficiare di agevolazioni legislative e fiscali piuttosto vantaggiose.

Infatti i possessori di auto d’epoca godono dell’esenzione dal pagamento del bollo (è dovuta solo una tassa di circolazione) e usufruiscono di condizioni assicurative molto più convenienti rispetto alle comuni assicurazioni auto.

QUANDO UN’AUTO È D’EPOCA

-

Perché un’auto possa beneficiare di tutti i vantaggi e le agevolazioni delle auto d’epoca è necessario che sussistano alcune caratteristiche. La prima è un’età anagrafica pari ad almeno 20 anni.
Occorre comunque considerare il fatto che i 20 anni di età cominciano a decorrere a partire dalla data di costruzione dell’auto e non dunque da quella di immatricolazione.
In secondo luogo occorre ottenere l’iscrizione dell’auto presso il registro dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano) rivolgendosi a uno dei club federati ASI presenti su tutto il territorio nazionale.

È possibile trovare l’elenco di tutti i club federati d’Italia – e quindi quello più vicino a casa propria – sul sito dell’ASI http://www.asifed.it/ nella sezione “Club Federati”.

ECCO COSA FARE PER OTTENERE L’ISCRIZIONE ALL’ASI

-

Come detto la prima cosa da fare è verificare che la propria auto abbia compiuto almeno 20 anni. Poi, attraverso il sito dell’ASI, occorre cercare il club federato ASI più vicino.
Naturalmente c’è qualcosa da pagare. Infatti la quota associativa annua è pari attualmente a 41,23 euro alla quale si aggiunge la ben più sostanziosa quota dovuta al club federato ASI a cui ci rivolgiamo che è pari a una somma non inferiore, per norma, ai 100 euro.
Una volta ottenuta l’iscrizione presso un club federato ASI otterremo una serie di documenti. Quello più importante ai fini della stipula di un contratto di assicurazioni per auto d’epoca è:

-l’Attestato di Datazione e Storicità e cioè il documento che contiene la datazione e tutti i dati che identificano l’auto. Certifica inoltre che l’auto sia dotata di una carrozzeria originale o conforme all’originale, un “motore tecnicamente dello stesso tipo montato in origine”, gli interni in buone condizioni.

Altri documenti che ciascun club federato ASI è autorizzato a rilasciare sono:

-il Certificato d’Identità dell’Auto e cioè un documento di riconoscimento che contiene: la fotografia dell’auto, la datazione, l’indicazione dello stato di conservazione e la descrizione dell’eventuale restauro, una breve sintesi della storia del veicolo.

-il Certificato di Rilevanza Storica che è un documento sostitutivo del vecchio “Certificato delle caratteristiche Tecniche” e serve per la reimmatricolazione delle auto storiche.

-la Carta d’Identità FIVA è un documento che oltre a contenere tutti gli elementi del Certificato d’Identità consente anche la partecipazione alle manifestazioni previste dal calendario FIVA (Federazione Internazionale dei Veicoli Antichi). Dura 10 anni e può essere rilasciato solo ad auto d’epoca con più di 30 anni di età dalla data di costruzione.

Per avere informazioni sui costi di questi certificati basta andare nella sezione FAQ del sito http://www.asifed.it/

VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE ASSICURAZIONI AUTO STORICHE

-

Le assicurazioni auto storiche sono certamente più economiche di quelle per auto normali. Di fatto per questa tipologia di vetture la classe di merito è fissa e dunque non rientra nel classico schema del bonus malus. Dunque oltre al risparmio che deriva dall’esenzione dal bollo auto si possono risparmiare ulteriori centinaia di euro all’anno.

Ci sono però anche degli svantaggi. Come detto è necessario iscrivere l’auto presso un registro di uno dei club federati ASI e questa operazione comporta un po’ di operazioni burocratiche oltre che il pagamento, come visto, di alcune somme. Ma ci sono compagnie assicurative che rilasciano l’assicurazione anche se l’auto d’epoca viene iscritta in un qualunque registro di auto storiche.

Altro svantaggio è il fatto che le assicurazioni per questo tipo di auto possono richiedere che l’auto venga guidata solo da una o poche altre persone o addirittura che possa essere guidata solo in occasioni speciali come raduni o manifestazioni di auto d’epoca. Inoltre può stipulare una polizza assicurativa di questo tipo solo chi abbia compiuto i 23 anni.

LA FORMULA DI ASSICURAZIONE “GARAGE” PER COLLEZIONISTI

-

Per questa tipologia di auto non è raro incontrare veri appassionati che addirittura ne fanno collezione. Per loro è stata pensata la formula “Garage”, una speciale soluzione che permette di assicurare in un colpo solo tutto il parco auto e a prezzi molto convenienti.

Esistono inoltre polizze speciali che coprono dai rischi di incidente durante le manifestazioni o i raduni di auto d’epoche purché, generalmente, non si tratti di manifestazioni che prevedono una competizione sportiva.

MA QUANTO COSTA UN’ASSICURAZIONE PER UN’AUTO D’EPOCA?

-

In linea di massima i premi per questo tipo di assicurazioni variano a seconda della compagnia che si sceglie, in base al numero di guidatori autorizzati e alle coperture extra.
Naturalmente prima di scegliere la polizza assicurativa è bene fare un confronto fra diversi preventivi che si possono ottenere gratuitamente e poi scegliere quella più economica e/o più adatta alle proprie esigenze.

ANALISI DELLE OFFERTE DELLE PRINCIPALI COMPAGNIE ONLINE

-

Tutte le compagnie più conosciute di assicurazioni online purtroppo non trattano l’argomento e dunque non offrono sul proprio sito la possibilità di richiedere un preventivo per auto di interesse storico.
Per esempio sul sito Internet di Genialloyd http://www.genialloyd.it/ si comunica che è sì possibile assicurare auto d’epoca ma solo contattando la compagnia telefonicamente e senza l’offerta di tariffe agevolate.

Stesso discorso vale per i siti specializzati nel fornire gratuitamente confronti fra preventivi di diverse compagnie assicurative. Ne consegue che risulta più opportuno contattare le compagnie che generalmente offrono questi servizi online via telefono oppure rivolgersi direttamente a un’agenzia assicurativa tradizionale.

Scrivi un commento per favore




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro