Guida al prestito online senza busta paga ed ai siti dove richiederlo


  • Condividi
  • Condividi

Guida al prestito online senza busta paga ed ai siti dove richiederlo

.

  • 1 – Introduzione
  • 2 – Il reddito fisso come garanzia
  • 3 – Garanzie alternative
  • 4 – Il prestito senza busta paga online
  • 5 – Condizioni economiche
  • 6 – Chi può richiederli
  • 7 – Vantaggi del prestito online senza busta paga
  • 8 – Svantaggi del prestito online senza busta paga
  • 9 – Cosa fare prima di chiedere un prestito online senza busta paga
  • 10 – Cosa non fare quando si richiede un prestito online senza busta paga
  • 11 – Sanzioni per falsificazione delle garanzie
  • 12 – Dove richiedere un prestito senza busta paga
  • 13 – Elenco siti dove richiedere prestiti online senza busta paga

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
1 – Introduzione alla Guida
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Un prestito senza busta paga è un finanziamento  richiesto senza la presentazione di un documento di reddito dimostrabile, ovvero senza la busta paga, il cedolino della pensione, il modello Cud o il modello Unico per i lavoratori autonomi, che attesta la percezione di un reddito fisso. Con le radicali trasformazioni del mondo del lavoro, il numero persone che richiedono prestiti senza busta paga è aumentato in maniera esponenziale, ma non è altrettanto aumentata la disponibilità degli istituti di credito a concedere linee di credito senza la presentazione di adeguate garanzie di reddito.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
2 – Il reddito fisso come garanzia
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Il reddito fisso, rappresentato dalla busta paga o da qualsiasi documento attestante la percezione di una somma mensile costante, rappresenta la principale garanzia richiesta dalle banche in caso di richiesta di finanziamento.

Possiamo perciò definire il prestito senza busta paga o stipendio, come un prestito senza garanzia reddituale. Chi, invece, chiede un finanziamento a fronte della presentazione della busta paga, ha delle buone possibilità do ottenerlo perché avrà fornito alla banca tutte le informazioni necessarie alla concessione del prestito. E’ chiaro che l’importo del finanziamento non dovrà eccedere l’importo del reddito annuo percepito, lo stesso vale per le rate necessarie a rimborsarlo che non dovranno superare il terzo dello stipendio mensile percepito, in alcuni casi il quinto, ma questo aspetto riguarda altre tipologie di prestito, chiamate cessione del quinto.

Tornando invece al prestito senza busta paga, se la banca non riceve copia dei documenti reddituali non avrà alcuna informazione sulla situazione economica del richiedente, ma soprattutto nessuna garanzia di restituzione del prestito. Da qui nasce, infatti, l’equazione: se non ho reddito, non ho nemmeno la possibilità di pagare. Eppure la situazione economica delle persone, i contratti atipici sempre più diffusi nel mondo del lavoro stanno modificando radicalmente la situazione reddituale delle famiglie che, pur non avendo una documentazione attestante la percezione di uno stipendio fisso, possono avere altri documenti attestati una certa capacità di reddito.

Quindi la busta paga, il cedolino della pensione, il Cud, il modello Unico sono quei documenti che attestano la percezione di un reddito mensile o annuo fisso e continuativo. Se non li si possiede, la banca chiederà altre garanzie in grado di dimostrare la capacità di reddito del richiedente e la capacità di garantire il rimborso del prestito.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
3 – Garanzie alternative
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Quando si chiede un prestito senza busta paga o senza percepire uno stipendio, la banca chiede delle garanzie alternative che permettano alla stessa di avere la ragionevole sicurezza di ottenerne il rimborso nei modi e nei tempi previsti dal contratto di finanziamento.

Queste garanzie alternative possono essere: documenti che attestano il possesso di immobili, documenti che attestano la locazione di immobili, quindi la percezione di un regolare canone di affitto, la disponibilità di un fideiussore o l’apertura di un conto corrente presso la banca erogante che risulti finanziariamente movimentato da continui accrediti.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
4 – Il prestito senza busta paga online
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Il prestito senza busta paga online è un prestito ottenibile senza possedere i documenti di reddito o di stipendio dimostrabile, quindi con le stesse caratteristiche e peculiarità che abbiamo descritto ai precedenti paragrafi. L’unica differenza con il prestito omonimo tradizionale, sta nella possibilità di poterlo richiedere direttamente online, senza necessità di presentarsi allo sportello. Esistono siti specifici dove richiedere questi prestiti, la procedura è molto simile per tutti i portali che offrono questa possibilità, dove si può chiedere il prestito inserendo le proprie informazioni anagrafiche e le garanzie alternative offerte: ipoteca su immobile, rendita da locazione,  fideiussore o garante.

Compilata la scheda del sito che vale come domanda o istanza di finanziamento, entro poche ore si riceverà per email la proposta di contratto con le condizioni economiche del prestito. Il finanziamento diventerà vincolante per le parti ( richiedente e banca ) solo dopo aver firmato il contratto  che andrà spedito all’istituto di credito erogante.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
5 – Condizioni economiche
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Le condizioni economiche dei prestiti senza busta paga online sono generalmente più vantaggiose rispetto a quelle dei prestiti tradizionali. Con la richiesta online si possono ottenere tassi di interesse davvero appetibili, anche se l’importo delle somme richieste si mantiene decisamente esiguo.

Un prestito senza busta paga ha degli importi compresi tra 2 mila e settemila euro; i tassi di interesse oscillano tra il  7 e 10%. La durata di questi prestiti è generalmente breve e varia in base all’importo richiesto. Vengono concessi senza spese accessorie, tipo le spese di istruttoria e permettono (in base al contratto) di saltare una rata e dopo un certo periodo di tempo,  circa 12 mesi , di poter anche allungare anche il periodo di rimborso ed abbassare la rata.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
6 – Guida per chi può richiederli
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Secondo la nostra guida, i prestiti senza busta paga online possono essere richiesti da tutti coloro che non hanno documento di reddito dimostrabile e che conoscano adeguatamente l’uso di Internet.  Oltre a queste caratteristiche è necessario disporre di garanzie aggiuntive, che abbiamo già elencato ai precedenti paragrafi.

Appurata la presenza dei requisiti richiesti potranno chiedere il prestito online senza busta paga: casalinghe, studenti, disoccupati o lavoratori in nero, lavoratori a tempo determinato o con contratti di collaborazione. Anche chi ha dei contratti di collaborazione può richiedere, infatti, un prestito senza busta paga, specie quando si tratta di collaborazioni a termine. Quando la somma richiesta è esigua si parla anche di piccoli prestiti senza busta paga.

A volte per spuntare delle condizioni economiche più vantaggiose, si potrebbe anche indicare nell’istanza di prestito on line la finalità per cui si richiede il prestito. Anche se i prestiti online senza busta paga sono dei prestiti personali, cioè  delle linee di credito non finalizzato, quindi senza obbligo di dare spiegazioni o informazioni sulla destinazione del prestito, il richiedente può specificare la natura della richiesta, per esempio per finanziare una spesa, un matrimonio, un piccolo progetto lavorativo, un percorso di studio,  una improvvisa situazione di necessità. In questo caso si parla anche di prestiti diretti senza busta paga. Si chiamano diretti proprio quando si specifica la finalità del prestito.

GUIDA : per richiedere i prestiti on line senza busta paga, anche diretti, bisogna allegare all’istanza copia del documento di identità e codice fiscale. La documentazione accessoria varierà in base alle garanzie offerte ed alla finalità del prestito. Ad esempio per motivi di studio bisognerà allegare informazioni sulla scuola frequentata e nel caso dei prestiti d’onore, che sono sempre prestiti senza busta paga, bisognerà indicare le altre informazioni previste per questo tipo di prestito, come il voto di laurea conseguito, nel caso lo si richieda per frequentare un Master, o le votazioni riportate agli esami, nel caso  serva per proseguire gli studi universitari.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
7 – Vantaggi del prestito online senza busta paga
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Il prestito online senza busta paga presenta indubbiamente dei vantaggi. Anzitutto la comodità. Richiedere un prestito senza muoversi da casa rappresenta di sicuro la soluzione più vantaggiosa per tentare di accaparrarsi delle piccole somme di denaro. Il secondo vantaggio è la flessibilità del prestito che può prevedere la modifica contrattuale di alcune condizioni economiche. Questa tipologia di prestito si può definire flessibile anche per quanto riguarda la presentazione delle garanzie accessorie o sostitutive della busta paga,  che possono variare in base a quelle possedute. Terzo vantaggio,  la velocità di espletamento della pratica. Il prestito online senza busta paga, permette di avere una risposta dalla banca anche entro  24 ore.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
8 – Svantaggi del prestito online senza busta paga
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Il prestito online senza busta paga presenta, forse, un unico grande svantaggio: il rischio di presentare una garanzia sostitutiva della busta paga sproporzionata rispetto al prestito richiesto. Quando si tratta di chiedere una piccola somma, che non supera i 10 mila euro, portare in garanzia un immobile dove potrebbe essere iscritta l’ipoteca,   sembra davvero un peso ed un rischio troppo grande da sopportare.

In questo caso è meglio ricorrere a garanzie meno spropositate come la firma di un terzo garante o fideiussore che si impegna ad estinguere il debito in caso di inadempienza. Possono ricorrere a questa soluzione, le casalinghe con un marito che possiede un reddito fisso, i disoccupati o lavoratori atipici che hanno dei genitori con stipendio fisso o con una buona pensione. Un secondo svantaggio del prestito online senza busta paga è quello delle condizioni economiche.

Non tutte le banche praticano condizioni economiche particolarmente favorevoli. Esistono proposte di prestito che possono raggiungere anche un Taeg del 14%. Per scegliere le condizioni economiche più vantaggiose è necessario comparare tra loro le diverse offerte di prestiti online. Molti istituti di credito offrono delle condizioni promozionali limitate ai prestiti richiesti entro determinate scadenze o periodi dell’anno. La comparazione online, dunque è il metodo fondamentale per conoscere  in tempo reale le offerte più vantaggiose ed ottenere quelle che interessano di più.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
9 – Cosa fare prima di chiedere un prestito online senza busta paga
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

GUIDA : prima di richiedere un prestito online senza busta paga bisogna accertarsi di poter fornire le garanzie sostitutive dei documenti di reddito, quindi se non si possiedono immobili di proprietà o in affitto, bisogna verificare la disponibilità di un terzo garante, ma soprattutto capire se quest’ultimo possiede un reddito fisso mensile per poter assumere il ruolo di coobbligato. Dopo essersi assicurati di poter presentare la garanzia accessoria, bisogna anche informarsi sui livelli dei tassi di interesse applicati.

Molte situazioni in cui il tasso di interesse sembra troppo alto o sproporzionato rispetto alla somma richiesta, vanno verificate visitando spesso il sito della Banca d’Italia (digitare nel campo ricerca la key “tassi usura”) dove vengono pubblicati i bollettini periodici sui tassi usurari. Se il tasso offerto dall’istituto di credito che eroga il prestito, dovesse sforare anche solo di pochissimo quelli indicati dalla Banca d’Italia , è meglio rinunciare al prestito e cercare un’altra soluzione online più favorevole.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
10 – Cosa non fare quando si richiede un prestito online senza busta paga
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Una cosa assolutamente da non fare quando si richiede un prestito online senza busta paga è quella di falsificare i documenti attestanti le garanzie accessorie, come visure e atti di immobili, copie di contratti di locazione o copie di buste paga di garanti inesistenti. Oggi, con l’era del computer e degli strumenti di digitalizzazione di atti e documenti, è diventato molto semplice falsificare qualsiasi cosa, ma come dice il proverbio, “prima o poi tutti i nodi vengono al pettine”: con le informazioni che l’istituto di credito reperisce sui documenti inviati, salterebbe subito fuori la falsità del documento.

Nel caso dell’’iscrizione di ipoteca su un immobile , il sopralluogo e la perizia dell’immobile segnalato, svelerebbero immediatamente la falsità del documento presentato. Non stiamo parlando di cose che non si fanno e che si potrebbero fare, ma di cose assolutamente da non fare, perché si tratta di reati molto gravi.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
11 – Sanzioni per falsificazione delle garanzie
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

La falsificazione di documenti da esibire per ottenere dei prestiti rientra nella fattispecie del reato di truffa ed anche nel reato di falsificazione documentale. Si tratta di un reato penale perseguibile su querela ( denuncia) della parte lesa ( nel nostro esempio, della banca). L’autorità giudiziaria, messa al corrente dalla banca procede all’arresto dei responsabili che possono essere condannati ad un certo numero di anni di prigione ed al risarcimento del danno.

Se il prestito viene richiesto online, inviando via web dei documenti falsi, si commette anche il reato di frode informatica ( art.640 – ter. C.p). Il reato è più grave se viene commesso ai danni dello Stato o di un ente pubblico. La pena prevista è la reclusione dai sei mesi a tre anni, mentre nella truffa telematica ai danni di soggetti pubblici la pena andrà da un anno a cinque anni. Il sistema sanzionatorio prevede anche il pagamento di una multa in denaro, in aggiunta alla detenzione.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
12 – Dove richiedere un prestito senza busta paga
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Anche se attualmente la maggior parte dei prestiti vengono richiesti online, richiedere nello specifico un prestito senza busta paga, non è sempre facile. La difficoltà dipende dal fatto che i siti web di banche e finanziarie specializzate nella concessione di prestiti online, pubblicano sul web offerte diversificate per tipologia di prestiti e bisogna andare a cercare nello specifico, all’interno dei vari link, la corretta dicitura “prestito senza busta paga”.

Se questa dicitura non viene proposta si sceglierà la lista dei prestiti personali, visto che anche il prestito online senza busta paga rientra in questa categoria di finanziamenti. All’interno del menu”prestiti personali” sarà possibile selezionare l’opzione riferita ai prestiti senza busta paga. Questa ricerca di siti ideali per richiedere online il prestito senza busta paga può essere velocizzata usando i siti di comparazione dei finanziamenti online.

In tal caso è utilissimo il noto e già  citato prestiti online. Il sito offre la possibilità di comparare tra loro, in tempo reale, le offerte di  banche diverse che offrono prestiti senza garanzie. Il menu del portale che abbiamo segnalato, non riporta,infatti, la dicitura prestiti senza busta paga, ma solo prestiti personali. Per accedere al modulo in cui inserire i dati del prestito ed ottenere la comparazione, bisogna selezionare, tra le voci del menu, proprio “prestiti personali”.    Il modulo chiederà di inserire i propri dati anagrafici,  mentre nell’opzione “tipo di impiego del richiedente” bisognerà selezionare la voce “senza reddito dimostrabile”.  Completata l’operazione il sito restituirà le offerte di prestiti online senza busta paga di sette banche diverse.

.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -
13 – Elenco siti dove richiedere prestiti online senza busta paga
- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

Esistono siti specifici dove richiedere prestiti online senza busta paga. In realtà si tratta sempre di  siti dove è possibile richiedere dei prestiti personali online, che comprendono anche quelli senza busta paga. In questi casi quando si richiede in prestito si può segnalare tra le finalità della richiesta,  anche l’opzione “liquidità”. Ecco alcuni di questi siti:  www.findomestic.it , sito dell’omonima banca, www.agosducatoweb.it portale dell’omonimo sito del gruppo Ducato ed   il sito della banca online Fineco.

Nessun articolo correlato.

1 Commento a “Guida al prestito online senza busta paga ed ai siti dove richiederlo”

marcella scrive:

sono molto curiosa a sentir parlare di questa,possibilità,xche io nonostante abbia un reddito di 21.000.00 mila euro le banche non mi finanziano.nonostante sia a posto la mia situazione al crif….grazie arrivederci




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro