Mutuo estinzione anticipata – Estinguere mutuo in anticipo


  • Condividi
  • Condividi


Mutuo estinzione anticipata – Estinguere mutuo in anticipo


.

Indice
1.Link del Settore
2.Introduzione:Estinguere mutuo in anticipo
3.Come comportarsi se si vuole estinguere anticipatamente il debito acquisito?
4.Mutuo estinzione anticipata

.

1.Link del settore
-http://www.idea-prestiti.it
-http://www.mutuionline.it
-http://www.telemutuo.it
.

2.Introduzione:Estinguere mutuo in anticipo
Nel momento in cui si decide di accedere ad un mutuo, all’interno del contratto stipulato con gli istituti di credito, viene sempre indicata la possibilità di estinzione anticipata della quota di debito rimanente.
Ovviamente gli istituti di credito e le banche non hanno nessun tipo di vantaggio ad ammettere la possibilità di Estinguere mutuo in anticipo perchè in questo modo non possiedono più la possibilità di acquisire le rendite derivate dagli interessi futuri.

In priopdi precedenti al 2007 proprio per questo motivo in caso di estinzione anticipata del debito contratto, veniva fatto pagare al richiedente una somma pari ad un valore che si aggirava dall’1% al 4% del debito residuo, in modo da poter tutelare l’eventuale perdita della banca, si trattava dunque del pagamento di una vera e propria penale, con una spese maggiore se l’estinzione anticipata avveniva nei primi anni del coonseguimento del debito acquisito.

Dal 2007 invece, con l’entrata in vigore della Decreto Bersani, sono state definitivamente eliminate queste penali da pagare, in caso di estinzione anticipata del debito acquisito, nel caso di debiti acquisiti per il finanziamento di mutui o tistrutturazione del proprio immobile dedito a luogo abitativo, o ad attività professionali di competenza di persone fisiche.
Anche nel caso di mutui e debiti acquisiti da imprese, persone giuridiche in seguito accollate a persone fisiche, sono state applicate nuove normatice riguardanti l’estinzione anticipata del debito.

Grazie a queste normative introdotte all’interno del sistema legislativo, anche i costruttori che hanno accesso ai mutui hanno la possibilità di estinguere il proprio debito anche senza il pagamento di una quota aggiuntiva, ottenendo la cancellazione immediata del debito nei confronti della banca o dell’istituto di crtedito interessato.

.

3.Come comportarsi se si vuole estinguere anticipatamente il debito acquisito?
In questo caso il soggetto che ha contratto una qualsiasi forma di debito con un istituo bancario o in alternativa con un istituto di credito ha la possibilità dii estinguere in anticipo il debito nei confronti dell’istituto con la quale si trova essere debitore.

E’ consentito al debitore di rimborsare una quota totale o parziale del debito acquisito dal mutuo.

Nel caso di un rimborso parziale, si prosspettano due strade percorribili per la determinazione dell’ammortamento successivo all’estinzione anticipata del debito, condizione prestabilita all’interno del contratto stabilito da entrambe le parti interessate.

-riduzione della durata del periodo di rimborso: Il valore della singola rata rimane costante, mentre diminuisce il periodo totale del rimborso del debito.

-riduzione della rata del mutuo:Il valore della singola rata da pagare periodicamente diminuisce, mentre rimane costante il periodo

.

4.Mutuo estinzione anticipata

Parlando di estinzione anticipata del debito acquisito, ovviamente risulta importante anche parlare del rimborso parziale dello opzione immessa nel sistema legislativo nel 2007 sempre con il Decreto Bersani con il quale è stato stabilita la obsolescenza di qualsiasi termine o vincolo stabilito nel contratto come ad esempio il pagamento delle penali nel caso in cui il debitore decida di accedere all’estinzione in anticipo del debito acquisito, relativo all’acquisizione di immobili o di spese per la ristrutturazione dell stesse per luoghi adibiti a fini economici o commerciali di competenza di persone fisiche dove il richiedente del mutuo abbia un ruolo all’interno dell’attività.

Per obsolescenza si intende si intende come il pagamento di una sanzione relativa ad una clausola presente all’interno del contratto stabilito dalle parti, possa essere utilizzata solo ai contratti stipulati in data antecedentemente all’entrata in vigore del “Decreto Bersani”.

Sono sorti in merito diversi dibattiti relativi proprio alla nuova legge stabilita dal decreto Bersani che ha provocato discussioni e dibattiti da parte del sistema bancario, il quale rivendicava una sorta di tutela delle mancate entrate derivanti dagli interessati che sarebbero dovuti maturare nel periodo successivo alla data di estinzione anticipata.

Grazie al supporto della ABI, ovvero l’associazione bancaria italiano si è poi convenuto insieme alle associazioni dei consumatori di introdurre all’interno del sistema legislativo, delle leggi che potessere trattare in maniera equa e più limpida i contratti stipulati dai debitori, stabilendo in che modo attuare l’estizione totale o parziale anticipata del debito del mutuo acquisito.

Nessun articolo correlato.

I commenti sono disabilitati.




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro