Prestito prima casa inpdap – Prestiti inpdap per acquisto prima casa abitazione


  • Condividi
  • Condividi



Prestito prima casa inpdap – Prestiti inpdap per acquisto prima casa abitazione

.

.

Articoli correlati

-http://www.inps.it

- http://www.finanziamenti-e-prestiti.com

- http://www.mutuo-rata.com/

- http://www.finanzautile.org

.

.

Link del settore

- http://www.dipendentistatali.it

-http://www.convenzioneinpdap.it

.

.

- Utilità del mutuo INPDAP

l’Istituto INPDAP eroga somme di capitale Prestito prima casa inpdap ai dipendenti pubblici per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa
Dove potrò effettuare l’acquisto della prima casa.

L’acquisto della prima casa potrà essere effettuato esclusivamente all’interno del territorio nazionale
L’ Inpdap concede un mutuo solo ed esclusivamente per finanziare l’acquisto dell Prima Casa.

- Quale tipologia di abitazione è possibile acquistare

E’ possibile effettuare una richiesta di prestito INPDAP esclusivamente per l’acquisto di un’abitazione non considerata come lusso, dunque un’abitazione appartenente alle categorie A2, A3, A4, A5, A6 e A7

- A chi è destinata questa tipologia di prestito

Il prestito in questione è destinato esclusivamente ai dipendenti dello Stato che siano essi a tempo determinato o indeterminato, oppure ai pensionati con livello di anzianità superiore ai 3 anni.

Il contratto di lavoro nel momento in cui su fa richiesta del mutuo deve necessariamente
essere a tempo indeterminato.

- Come reperire la modulistica per accedere al mutuo

- Entro quali termini temporali presentare la propria domanda

I termini validi per la presentazione della domanda per l’accesso al mutuo val dal 1 Gennaio di ogni anni al 10 Gennaio, dal 1 Maggio fino al 10 Maggio e dal 1 Settembre a 10 Settembre.

- A chi consegnare la domanda

La domanda compilata secondo il regolamento andrà in seguito presentata presso una qualsiasi sede INPDAP, quella relativa al proprio territorio.

- Come sapere se la mia richiesta è andata o meno a buon fine

Nel momento in cui deciderete di consegnare la domanda all’interno del periodo permesso, a seguito sarà emessa un graduatoria, che verrà stabilita in base al proprio credito familiare alla composizione del proprio nucleo familiare.

- Capitale massimo il quale è possibile erogare

Il capitale massimo erogabile equivale a 300.000,00, ad ogni modo il valore del finanziamento non potrà essere in alcun modo superiore al valore complessivo dell’intero immobile da acquistare.

- Durata del mutuo

La durata del mutuo può essere da un minimo di 10 anni ad un massimo di 30 anni.

- Surrogazione del Mutuo
Si è possibile trasferire il mutuo da un’altra banca.

Si ricorda inoltre che è prevista una ipoteca volontaria dello stesso immobile nel caso non si possa rimborsare il mutuo. Il rimborso può avvenire in rate semestrali. Infine è prevista una polizza assicurativa a sicurezza dell’importo erogato.

.

.

Introduzione:Prestito prima casa inpdap

Tutti i soggetti i quali fanno parte degli enti pubblici e statali, avranno la possibilità di ottenere dei prestiti o finanziamenti per l’acquisto della prima casa, facendo leva sulle convenzioni vingenti per dipendenti INPDAP.

L’ente riconosciuto sotto il nome di INPDAP, rappresenta per importanza il secondo istituto attualmente presente in Italia, il quale ha il compito di amministrare quello che è il sistema delle pensioni, specificatamente ponendo la sua attenzione ai dipendenti pubblici.

L’insieme di convenzioni dell’ INPDAP permettono a tutti i soggetti alle dipendenze dello stato di avere accesso a forme di prestiti finanziamenti e mutui a condizioni agevolate rispetto alle normali usanze.

Inoltre oltre ad avere accesso a situazioni vantaggiose per il ricevimento di prestiti e finanziamenti,i dipendenti INPDAP potranno utilizzare anche servizi rivolti specificatamente a giovani e pensionati.

Uno dei vantaggi di maggiore rilevanza di questa convenzione a cui possono usufruire i dipendenti INPDAP, è che si potrà avere accesso a servizi sociali o al credito, come ad esempio prestiti rimborsabili, anche se lo si vorrà in 48 mesi, o la possibilità di applicare la cessione del quinto, mutui ipotecari per poter comprare la prima casa o per la ristrutturazione della propria prima casa, applicando anche con prestiti triennali.

.

.

Pensionati INPDAP

Tra le categorie le quali hanno la possibilità di usufruire al prestito troviamo anche i pensionati pubblici regolarmente iscritti all’istituto INPDAP. Per questi soggetti i mutui INPDAP verranno concessi ad un tasso più vantaggioso, grazie all’utilizzo di un fondo di credito proprio: Gestione Unitaria Autonoma delle Prestazioni Creditizie e Sociali.

L’unica cosa che occorre fare per poter richiedere un mutuo INPDAP, è dirigersi proprio verso qualsiasi sportello e richiedere la modulistica appropriata.

.

.

Mutuo Inpdap

Il suddetto mutuo INPDAP, viene emesso nel momento in cui il prestito in questione sia finalizzato all’acquisto della prima casa o in alternativa alla ristrutturazione della prima casa.

Il prestito può avere una durata di 10 15 20 25 o 30 anni, e può essere richiesto dai dipendenti pubblici, i quali possiedono un’anzianità all’interno del loro luogo di lavoro che deve essere superiore ai tre anni di lavoro, inoltre il soggetto richiedente non deve essere in alcun modo possessore di nessun’altra abitazione, neanche attraverso un suo familiare, nel raggio massimo di 100 km dalla sua attuale residenza.

Il capitale relativo al mutuo verrà emesso anche in presenza di immobili che però non si presenti nel proprio comune di residenza, ma a patto che questi siano destinati a divenire la prima abitazione.

Il capitale massimo che potrà essere erogato corrisponde al valore di 300.000,00 euro in caso di acquisto dell’abitazione altrimenti 100.000,00 euro per la ristrutturazione della prima abitazione.

Al mutuo in questione viene applicato un tasso fisso del 3, 90% che rappresenta un tasso molto vantaggioso.
Per quanto riguarda il tasso variabile, questo invece viene determinato a partire dal valore del 3,50%.

.

.

Ristrutturazione

Se avete necessità di accedere al prestito per effettuare una ristrutturazione della vostra prima abitazione, avrete la possibilità di ricevere in prestito 100.000,00 euro, per i potrete restituirli in rate mensili per una durata massima di 20 anni complessivi.

Il tasso che si può applicare può essere sia quello fisso che quello variabile, relativamente alle necessità e alla situazione reddituale del soggetto richiedente e alla sua capacità di rimborso del prestito.

Una volta acquisite queste informazioni sarà possibile redigere un piano di ammortamento, e conseguentemente effettuare una decisione sull’ accesso o meno del prestito.

Attraverso l’INPDAP potrete inoltre effettuare le operazioni di rinegoziazione, sostituzione e surrogazione del mutuo, per questo vi basterà semplicemente compilare i moduli ad esso preposti seguendo il regolamento vigente, in questo modo potrete ottenere in poco tempo un nuovo mutuo convenzionato INPDAP .

Nessun articolo correlato.

I commenti sono disabilitati.




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro