Rate mutuo non pagate CHE FARE – Rate del mutuo insolute arretrate scadute


  • Condividi
  • Condividi

Sostituzione mutuo


Rate mutuo non pagate CHE FARE – Rate del mutuo insolute arretrate scadute


.

rate mutuo non pagate

Indice
1.Link del Settore
2.Introduzione
3.Cosa si rischia non pagando la rata del mutuo
4.In che modo acquisire credibilità finanziaria
5.In che modo avviene la valutazione delle finanziarie?

.

1.Link del Settore
-http://www.edsoluzionedebiti.it/
 

2.Introduzione:Rate del mutuo insolute arretrate scadute
All’interno dei nostri post abbiamo spesso parlato di guide per poter richiedere qualsiasi forma di prestito o di finanziamento, ed abbiamo analizzato con voi lettori quelle che sono le migliori offerte che attualmente che il mercato ci propone come ad esempio i prestiti fonalizzati e non, i prestiti attraverso la cessione del quinto di stipendio, prestiti personali e molto altro ancora.

Nellle nostre guide però sin adesso però non abbiamo mai parlato di una faccenda molto importante ovvero Rate del mutuo insolute arretrate scadute, Rate mutuo non pagate CHE FARE.

In questo post andiamo ad analizzare l’altro lato della medaglia, mostrandovi quali sono gli aspetti più importanti da tenere in considerazione.

Fin adesso abbiamo capito come funzionani i prestiti analizzando elementi fondamentali come durate prestiti, garanzie e tassi di interesse , ma sicuramente molti di voi leggendo le nostre guide più volte si saranno chiesti almento una volta, cosa succede nel momento in cui un richiedente del prestito per vari motivi non riesce a pagare una rata del prestito, a causa dell’improvvisa indisponibilità dovuta ad esempio alla depressione economica o ad un licenziamento inaspettato, in questo caso il richiedente si trovare nella difficile situazione di indisponibilità economica che lo porterà a non riuscire a pagare la rata.

In questa fase di depressione economica, una delle attività che maggiormente trova da lavorare dunque è quella del recupero dei crediti.
Ma ci sono parecchi casi specialmento nell’ambiente dei privati, dove si vede un’imprenditore decidere che a seguito di grosse difficoltà nelle operazioni di recupero dei crediti decidere di non intraprendere alcuna operazione e decidere di affidarsi a figure professionali specializzati negli affari di questo tipo, capaci di dare vita ad operazioni efficace per il recupero dei crediti.

.

3.Cosa si rischia non pagando la rata del mutuo?
Nel momento in cui non vengono rispettati i termini pattutiti relativi al prestiti si può incorrerre in diversi provvedimenti di varia natura, come ad esempio gestione dell’operazione da parte di aziende di recupero dei crediti, oppure iscrizione deel nome del richiedente all’interno delle liste dei cattivi pagatori, addirittura in casi decisamente estremi si può rischiare anche il pignoramento dei beni

Quello che succede nel caso in cui invece non vengono rispettati i tempi di rimborso del prestito contratto la finanziaria potrà decidere di avviare una tra le due seguenti operazioni:
1- Avviare un’azione di recupero dei crediti a domicilio con addebito delle relative spese
2- Decadenza del benificio, in questa situazione il richiedente non avrà più la possibilità di saldare il proprio debito attraverso il pagamento rateale, ma ovrà saldare il proprio debito attraverso un’unica soluzione.

L’istituto di credito finanziario infatti può decidere di avviare a propria discrezione le pratiche relative al non avvenuto rimborso del prestito erogato lasciando il caso a società esattoriali che hanno proprio il compito di gestire questi casi, in questo caso le spese verranno addebbitata interamente al cliente che dovra pagare circa il 20% in più del valore del debito oltre al valore dell’IVA.
A questo punto l’ente esattoriale .

A questo punto l’esattore può avviare la pratica di recupero del credito, pratica che può rientrare nei seguenti casi:
appartenere al caso in boni la quale viene amministrata in maniera regolare, sostanzialmente quello che succede e che si ritorna a pagare normalmente la rata del prestito.

-Il contrattore del debito può scegliere di pagare una parte del debito, mentre l’altra parta andrà di competenza ad un’altra azieda esattoriale.
- Il cliente non ha pagato alcuna parte del debito, a questo punto viene rilasciata una scadenza ultima per pagare tutti i debiti contratti.

Solitamente queste pratiche vengono applicate nel momento in cui si arriivano a saltare almeno e o 4 rate del proprio prestito, ma non è una regola prestabilità in quanto ogni società può stabilire a che punto dare vita alle operazioni di recupero dei crediti.

Non pagando le rate potrete inoltre incorrrere nelle iscirizioni all’interno delle liste die Cattivi Pagatori, che non sono altro che database all’interno della quale vengono immessi i dati negativi dei clienti richiedenti di un prestito, come CTC O CRIF.

.

4.In che modo acquisire credibilità finanziaria
Un modo che vi consentirà di acquisire un’affidabilità finanziaria indiscussa agli occhi delle banche e degli istituti di credito, in modo tale da non avere problemi nel momento in cui richiedete un prestito, è avere accesso ad un prestito da estinguere in tempi molto brevi, in questo modo i vostro coefficiente di affidabilità crescerà in maniera esponenziale.

Ovviamente rispettare i tempi con cui vi impegnate a saldare il vostro debito è una caratteristica fondamentale per evitare di dover pagare qupte aggiuntive relative all’applicazione di more o di quota penali nel momento in cui avviene la restituzione del capitale preso in prestito, elemento inoltre che fa accrescere la proprio credibilità creditizia agli occhi degli istituti di credito, di banche e di aziende finanziarie.

.

5.In che modo avviene la valutazione delle finanziarie?
Le finanziarie stabiiscono di emettere o meno un prestito nei confronti di un dato cliente andando a valutare quella che è la sua affidabilità creditizia, che altro non è che una via per fornire una valutazione dell’affidabiltà del soggetto che decide di richiedere un prestito.

La valutazione dell’affidabilità finanziaria del richiedente è un’operazione fondamentale, perchè è l’operazione che porta le banche a stabilire se decidere di emettere o meno un prestito a un richiedente.

Il calcolo di questo coefficiente avviene attraverso la somma di un puntegggio che in gergo viene chiamato credit score, il quale insieme ad altri fattori offre come risultato la potenzialità di rimborso di un determinato cliente.

Nessun articolo correlato.

I commenti sono disabilitati.




























  • RISPARMIARE OVUNQUE
    COMPRARE ONLINE
    • -Quali Siti
    • -Consigli
    • -Mutui
    • -Finanziamenti
  • RIDURRE LE BOLLETTE
  • AUTO & DINTORNI
  • DETERSIVI FAI DA TE
    - Lavastoviglie - Piatti
    - Pavimenti - Sanitari
    - Lavatrici - Acciaio
    - Marmo & Parquet - Vetro